Costruire la tua presenza online, ecco alcuni consigli

Nel 2021 avere anche se piccola una presenza online diventa fondamentale se vogliamo distinguerci e cercare di sopravvivere alle grandi multinazionali che tolgono il terreno da sotto i piedi.

Quindi avere una presenza online sulle piattaforme che attirano la propria clientela in target può sicuramente definirsi un investimento sensato e fluido in una strategia per evitare di perdere e recuperare clienti.

Presenza online, serve davvero un sito web?

Molte volte ci troviamo di fronte a consigli che magari sono standardizzati e si riferiscono a qualsiasi attività, quindi si, è ovviamente utile avere un sito web per cementificare la nostra presenza online ma non sempre ci serve un sito web da svariate migliaia di euro e ora vi spieghiamo i vari casi.

Nella costruzione di un sito web completo come quelli realizzati da elab13.it sicuramente i costi possono lievitare in modo incontrollato, soprattutto se non siete seguiti in modo corretto e vogliono solo appiopparvi la vendita.

In questo caso è fondamentale valutare la propria posizione prima di decidere il sito web di cui abbiamo bisogno, e ovviamente ancora prima di capire il budget che ci serve per iniziare a organizzare la nostra presenza online.

Se abbiamo una piccola attività che non vende online e non ha modo di far fruttare i contatti del sito, molto probabilmente possiamo aderire alle offerte che troviamo online dove vengono pubblicizzati siti web da pochi centinaia di euro, questi infatti si possono configurare come dei biglietti da visita digitali che possiamo tenere come un piccolo portfolio contatti online e dove la gente nella ricerca esatta “Idraulica Mario Rossi Milano” troverà per prima la nostra attività, probabilmente sotto la scheda di Google mybusiness.

In questo caso non abbiamo sicuramente bisogno di un sito da migliaia di euro, ci serve una piccola slide di contatto che la gente trova al posto del classico biglietto da visita nel portafoglio.

Analizziamo ora invece un caso simile ma nettamente opposto nel suo risultato finale.

Siamo sempre l’azienda di idraulica, ma questa volta abbiamo 20 dipendente e forniamo assistenza in tutta la regione per una determinata marca di caldaie, in questo caso la nostra presenza online deve passare per una strategia ben ponderata e con un sito che si in grado di portarci ogni settimana un buon numero di contatti e di preventivi da fare.

In questo caso, non potremo utilizzare un sito web da pochi euro, perché dovremo utilizzare uno strumento il più completo possibile, organizzato e costruito da professionisti per avere il massimo della conversione grazie agli strumenti che andremo ad ottimizzare in base alla strategia adottata nella nostra presenza online.

I social sono necessari per la presenza online?

Anche in questo caso, purtroppo la risposta che un vero professionista deve darvi è NI, perché purtroppo la presenza online sui social va valutata caso per caso e cliente per cliente, fondamentale se vogliamo investire il giusto budget per la presenza online è l’analisi che deve essere eseguita preventivamente sulle reali esigenze del cliente, per capire quali possono essere le piattaforme che in base al target di riferimento possono apportare un risultato e un giovamento alla campagna che abbiamo lanciato per aumentare la nostra presenza online.

I social non sono tutti uguali e non vanno tutti bene, anzi, molte volte voler essere a tutti i costi presente su tutti i social ci porta solo ad una rapida dilapidazione del capitale da investire e ad una perdita di tempo che non verrà mai ripagata da eventuali clienti.

A differenza del sito web che risponde ad una esplicita ricerca, i social hanno dei target di riferimento in base alla fascia di età degli utenti che lo compongono maggiormente, questa fascia d’età è fondamentale per calcolare se questo social è adatto per noi e per le nostre esigenze di mercato.

In conclusione, per rilanciare o lanciare da zero la nostra presenza online, prima dell’investimento serve una pesante ricerca e uno studio minuzioso per capire effettivamente i guadagni che possono portare alla nostra causa, evitando cosi di buttare soldi e tempo in azioni fallimentari.

Inserito in: Web