08/02/2023

Mutui da richiedere a 40 anni: tutto le info di cui hai bisogno

Solitamente, chi fa richiesta di un mutuo lo fa per acquistare la sua prima casa oppure per affrontare altre spese piuttosto ingenti e cospicue. I mutui, a differenza dei prestiti prevedono delle tempistiche di rimborso più lunghe nel tempo. Questo è il motivo principale per cui i mutui vengono richiesti solitamente dai giovani spesso con un’età inferiore ai 30 o ai 35 anni.

I mutui richiesti invece dai quarantenni rappresentano un’eccezione nel mercato immobiliare, dal momento che il sistema bancario, così come anche gli utenti prediligono delle soluzioni di rimborso più brevi che in genere non vanno oltre i 20 o i 25 anni di rimborso del debito.

Oggi tuttavia è possibile trovare anche creditori che erogano mutui per quarantenni da destinare alle coppie o anche ai singoli utenti che non hanno altrimenti altre possibilità per acquistare la loro prima casa. Tuttavia, ci sono alcuni aspetti da valutare con attenzione di questi mutui, uno fra tutti i tassi di interesse applicati.

I mutui per quarantenni: quali sono gli svantaggi

Come abbiamo detto poco fa, i mutui destinati ai richiedenti che hanno 40 anni sono sicuramente delle soluzioni di credito molto vantaggiose per tutti gli utenti. Tuttavia, sono delle soluzioni di credito che prevedono anche qualche piccolo svantaggio, essendo erogati infatti a soggetti con un’età superiore rispetto a quella prevista mediamente per i mutui.

Queste soluzioni prevedono l’applicazione di tassi di interesse maggiorati che si aggiungono alla quota capitale e, come ben sappiamo, sono due i principali valori che vanno a costituire i tassi di interessi applicati ad un mutuo, vale a dire il Tan, il tasso annuo nominale, e il Taeg, il tasso annuo effettivo globale. Il Tan rappresenta il tasso di interesse puro applicato ad un finanziamento, mentre il Taeg indica l’insieme delle spese che occorre affrontare per la gestione e il rimborso del finanziamento.

All’interno del Taeg sono incluse infatti molte spese accessorie, tra cui quelle previste per le eventuali commissioni oppure per l’assicurazione. Sono specialmente gli interessi passivi che in alcune situazioni possono andare a pesare anche fino al doppio rispetto alle normali spese previste per un mutuo destinato ai giovani. I mutui destinati ai quarantenni sono consigliabili quindi solo per chi non ha altre possibilità di acquistare la sua prima casa, a causa ad esempio di condizioni economiche passate incerte o precarie. Sul sito www.sceltamutuionline.it puoi trovare altri dettagli in merito a queste soluzioni di credito.

Modalità di estinzione del mutuo

Solitamente, i mutui vengono elargiti solamente a coloro che dispongono di una buona busta paga e di una buona situazione economica. Eppure, oggi queste soluzioni sono messe a disposizione anche a favore di coloro che hanno un’entrata mensile, ma necessitano della figura di un garante per poter accedere ad un mutuo, specialmente se si tratta di importi abbastanza elevati.

 

Se il richiedente ha anche la possibilità di coprire le rate del mutuo può avvalersi di un garante, vale a dire di un familiare che può garantire per lui il rimborso delle rate in caso di inadempienza del debitore. Solitamente, per i mutui per acquisto casa è possibile richiedere somme anche fino all’80% del valore dell’immobile da acquistare. Per conoscere il valore del proprio immobile bisogna fare una perizia attenta, così da capire qual è la liquidità massima che possiamo richiedere in prestito.

È possibile personalizzare il rimborso di un mutuo?

Per alcune soluzioni di mutui è prevista la possibilità di personalizzare il rimborso, ad esempio l’estinzione anticipata rappresenta una strada percorribile. Se si è fatta richiesta di un mutuo in banca solitamente è più semplice rimborsare in anticipo un prestito rispetto ad un mutuo per via della liquidità minore richiesta oppure procedere con al rinegoziazione del mutuo.

Tuttavia, se abbiamo a disposizione una grossa liquidità da utilizzare nell’immediato potremmo optare per l’estinzione anticipata del mutuo, così da accorciare notevolmente i tempi previsti per il rimborso. In alternativa, è possibile optare per la surroga del mutuo. In tal caso possiamo spostare il contratto di finanziamento che abbiamo stipulato con un’altra banca, ad esempio quando possiamo godere di migliori condizioni di rimborso.