31/05/2023
Lanciare un business su Instagram: 5 consigli per avere successo

Lanciare un business su Instagram: 5 consigli per avere successo

Instagram non è più solo un social network sul quale pubblicare foto e video sperando di diventare famosi, ma è un social che ti permette di lanciare un business e avviare una vera e propria attività di vendita online. Andiamo a vedere i cinque consigli per partire con il piede giusto.

Trova la tua nicchia

Molte persone pensano che, per vendere tanto, sia necessario “sparare nel mucchio” sperando che abbocchino quanti più pesci possibile. In realtà, funziona proprio al contrario (naturalmente, nei limiti del possibile). Se, per esempio, vuoi vendere online delle scarpe da donna fatte a mano la tua nicchia sarà quella delle donna dai venti ai sessant’anni, che magari hanno una predisposizione per la moda made in Italy. Più il tuo business diventa dettagliato (scarpe per donne tacco 12, scarpe per donne esclusivamente maculate e via dicendo) più la fetta di possibili clienti si diminuisce quindi fai attenzione a non proporre prodotti o servizi che “possono andare bene a tutti” ma anche a non lavorare su qualcosa che può interessare solo una decina di persone in tutta Italia perché, in tal caso, il business è destinato a fallire presto.

Utilizza i giusti strumenti di social media management

Utilizzare gli strumenti adatti è fondamentale e rappresenta una delle decisioni più importanti da prendere al momento di lanciare il tuo business online. Gli strumenti che sceglierai ti accompagneranno per mesi, se non anni, aiutandoti a far crescere il tuo progetto. Cambiare tool, non è mai semplice. Quindi assicurati di sceglierli con cura.

Gestire i social media del tuo business o dei tuoi clienti può richiedere molto tempo ed energie. I post da pubblicare sono sempre moltissimi e, senza un’adeguata pianificazione ed i giusti tool, il rischio e quello di commettere errori.

È per questo che scegliere gli strumenti adatti è così fondamentale. Se ancora non hai le idee chiare su quali piattaforme utilizzare, scopri tutti i migliori strumenti per la gestione di social media, confrontando decine di tool e software che ti aiuteranno a gestire, organizzare, programmare e pianificare al meglio tutti i contenuti che vorrai pubblicare sui tuoi social network, da Instagram a TikTok, da Twitter a LinkedIn.

Esistono centinaia di strumenti adatti a tutti coloro che non dispongono di un budget per affidarsi a un social media manager. Si tratta di risorse a costo zero che permettono di far sì che la creazione del tuo business su Instagram, e il suo mantenimento, proceda nel modo migliore. Strumenti per programmare i post, per creare content dalla grafica accattivante, anche se sei poco esperto nell’ambito (Canva, Fotor e Crello), strumenti per l’analisi specifica del tuo canale per valutarne l’andamento e poter eventualmente apportare le modifiche necessarie a raggiungere i tuoi obiettivi.

 

Porta pazienza e lavora sull’autorevolezza

Nel mondo in cui viviamo, dove bastano pochi secondi per ricevere la risposta a una ricerca su Google, tutti tendiamo a volere ogni cosa immediatamente e quando invece dobbiamo lavorare duramente, preservare e portare pazienza, tendiamo a lasciar perdere perché abbiamo l’impressione che i risultati non arriveranno mai. Purtroppo su Instagram niente accade nel giro di cinque secondi e, per costruire la tua rete di followers, e trasformare queste persone in cliente fidelizzati, avrai bisogno di tempo perché loro possano conoscerti e perché possano imparare a fidarsi di te.

Apri un account business sui tuoi canali social

Detto così potrebbe sembrare ovvio, ma ci sono molte persone che non sanno che, all’apertura del profilo su Instagram, possono decidere se far sì che questo sia personale oppure, appunto, business. Se sei fra queste e hai già aperto il tuo profilo, non preoccuparti, perché per fare il passaggio dal profilo personale a quello business è sufficiente andare su “impostazioni” e cliccare su una frase come “effettua il passaggio a un account professionale”. In pochi secondi, il passaggio sarà fatto. Se invece devi ancora aprire l’account, opta subito per la versione aziendale del profilo perché, a differenza dei profili dei creator, questa ti permetterà di accedere alle analytics e quindi tenere sotto controllo l’andamento della tua campagna per poter, eventualmente, aggiustare il tiro o ancora puoi creare degli annunci, pianificare e pubblicare i tuoi posts tramite degli strumenti esterni e accedere all’app virality che ti permetterà di avere tutti i benefici di un influencer.

 

Mettiti in gioco

L’errore più cruciale che puoi fare è pensare che Instagram sia una sorta di vetrina nella quale pubblicare continuamente foto o video dei tuoi prodotti o servizi, offerte, promozioni, prezzi e quant’altro. Stai sicuro che, in questo modo, non attirerai mai un numero sufficiente di potenziali clienti. Le persone comprano dalle persone e devi sfruttare Instagram per farti conoscere, per esempio raccontando che cosa ti ha portato a creare il business online, come mai hai deciso di vendere proprio quel prodotto o servizio, quali sono le tue competenze, eccetera. Coinvolgi i followers che già hai con sondaggi, quiz e domande. All’inizio non  risponderà nessuno, ma pian piano le persone cominceranno a interagire. Sii creativo, registra video mentre i tuoi dipendenti producono uno dei prodotti di punta dell’azienda o ancora racconta in un video le difficoltà nate dal voler creare un business online. Fai vedere a chi ti segue che non sei perfetto ma sei un essere umano. Questa tua vulnerabilità sarà un punto di forza, purché tu non ne faccia un uso eccessivo. Infine, puoi tenere sotto controllo cosa fanno i tuoi competitor, specialmente quelli che vanno alla grande, per trarre ispirazione dalle loro strategie, e puoi rivolgerti a degli influencer perché condividano il tuo servizio o prodotto con i loro followers.