Operator web services spiega l’importanza del servizio di pubblicità online su Google

Chi gestisce un sito spesso si trova davanti ad uno stallo. I prodotti che vende o che i servizi che offre possono essere davvero i migliori sul mercato, ma se nessuno li conosce, il sito letteralmente non esiste. Così l’attività piano piano scompare, a meno che non si trovi una soluzione, spesso più semplice di quello che si crede.
Si tratta della pubblicità online su Google, cioè di Adwords.
Funziona davvero, potresti chiederti? Lo spiega bene Operator Web Services (http://operatorweb.org), che da una mano agli imprenditori nella gestione dei più comuni servizi di Google. Ecco la loro opinione sul tema.

Pubblicità online su Google: funziona davvero?

Possiamo già anticiparti la risposta, che è senza dubbio sì.
A patto naturalmente che si sappia come impostarla.
Tra le varie agenzie alle quali può affidarti c’è Web Operator Services, che spiega benissimo qual è l’importanza del servizio di pubblicità online su Google.
Le domande a cui rispondere sono poche ma essenziali:

  • Come funziona Google Ads?
  • Come si usa?
  • Soprattutto, funziona davvero o si può evitare?

Anche in questo caso la risposta è che funziona, e se si comprende il suo meccanismo può diventare un utilissimo strumento di marketing.
Se invece non lo usa bene, resterà inutile.
La prima cosa da sapere è che serve una ‘strategia’ per utilizzarlo.
Ciò vuol dire che prima di investire su una campagna, si deve conoscere il target e il risultato che si vuole ottenere.
Inoltre è bene parlare del tasso di conversione che Google Ads può vantare, elemento chiave per decidere se uno strumento è utile o meno.
I dati che ti interessano sono i seguenti:

  • un annuncio Google Ads converte il doppio del traffico organico. Cosa vuol dire? Che se un utente trova il tuo sito con una ipotetica parola chiave (traffico organico), ce ne saranno due che lo trovano grazie ad un annuncio che hai creato con Ads;
  • ogni mese Google rileva circa 160 miliardi di ricerche sul suo motore. Capisci che bacino di utenza?
  • gli annunci a pagamento compaiono in testa alle pagine e più del 50% degli utenti che comprano online cliccano quelli piuttosto che aprire pagine e pagine per cercare un prodotto;
  • il ROI medio del ‘Paid Advertising’ è il 200%. Cosa vuol dire? ROI sta per ritorno dell’investimento, e quindi per ogni investimento che fai, in media ti torna un guadagno del 200%.

Come dati sono davvero incoraggianti.
Vediamo adesso come impostare una buona campagna online.

Come impostare una campagna su Google Ads

Il concetto di base di Google Ads, cioè il suo meccanismo, è che l’utente che lo utilizza paga per ogni clic che il cybernauta fa sul suo annuncio (cioè su quel banner che compare sui risultati di ricerca).
Altro concetto importante: non confondere i clic con le ‘impressioni’, che sono solo le visualizzazioni degli annunci.
Quindi, le impressioni sono il numero di volte che i tuoi annunci sono comparsi in rete, mentre i clic sono le volte in cui gli utenti hanno aperto il tuo annuncio.
Ti interessa di certo anche il tasso di conversione per sapere se la tua campagna sta funzionando: quante persone, dopo aver visto l’annuncio e averci cliccato sopra, hanno acquistato? Questo in effetti è il dato principale per sapere se hai impostato bene l’annuncio.
Quindi, per ottenere questa conversione:

  • struttura la campagna usando parole chiave efficaci;
  • non fornire mai informazioni fuorvianti o non corrispondenti al prodotto, otterresti l’effetto contrario;
  • non usare titoli clickbait o ad effetto solo per attirare clienti perché Google li penalizza.