Come creare una newsletter?

Tra tutti gli strumenti del marketing, uno dei più scontati è senza dubbio quello della newsletter, ma sei davvero sicuro di conoscerlo e, soprattutto, di crearne una davvero efficace? Molto spesso ci lasciamo sedurre dall’idea di un facile utilizzo della newsletter, si pensa che sia sufficiente crearne una per generare un flusso costante di informazioni che serviranno a fidelizzare i nostri possibili clienti, ma non è così semplice. Oggi vediamo come creare una newsletter davvero funzionale e che sia efficiente al massimo.

Come creare una newsletter: da dove si comincia

Prima di tutto si deve avere una chiara idea di cosa stiamo parlando. Tutti abbiamo sempre sentito nominare la newsletter, noi stessi siamo inscritti chissà a quante, più o meno consapevolmente, ma alla fine molti non hanno veramente idea di quale strumento potente possa essere se ben utilizzata.

Grazie alla newsletter, infatti, si può conquistare la simpatia e la fiducia dei propri contatti fino a farli diventare clienti. Una volta diventati tali, possiamo fidelizzarli e utilizzare altre strategie al fine di implementare il nostro business. Ma partiamo dal principio.

Anche se la definizione di newsletter può sembrare scontata, facciamo chiarezza su cosa sia veramente questo strumento. Si tratta, come molti già hanno intuito, di un messaggio di posta elettronica, quindi una email, che contiene informazioni di diversa tipologia e che sono ritenute importanti per il destinatario in base a quelli che sono stati i contatti di questo con il prodotto o servizio di una determinata azienda.

Stiamo quindi parlando di un messaggio informativo di diverso carattere, quindi l’informazione può essere inerente qualsiasi ambito. Generalmente è un messaggio periodico. Dal punto di vista del web marketing, invece, si tratta di uno strumento molto efficace, se ben utilizzato e che, tutto sommato, non richiede grandi risorse economiche.

Perché la newsletter è efficace

Sul perché dell’efficacia della newsletter non c’è bisogno di spendere troppe parole, basterà fare un paio di conti. Partiamo dal presupposto che l’email è uno degli strumenti di comunicazione che, negli ultimi tempi, è tra i più utilizzati.

Questo è il motivo per cui sempre più aziende in tutto il mondo hanno scelto di puntare sull’email marketing. Decisamente più efficace delle telefonate e della posta tradizionale, le email possono raggiungere davvero tutti e, se strutturate ad hoc, possono portare a risultati soddisfacenti, basti pensare che esistono oltre 450 milioni di caselle email che generano un fatturato di quasi 10 milioni di dollari.

Come creare una newsletter efficace, consigli pratici

Dopo aver visto cos’è una newsletter e perché è così importante sfruttarla, vediamo ora come crearne una davvero efficace e come gestirla.

Il primo consiglio è quello di curare il contenuto, la newsletter deve contenere informazioni pertinenti al tuo brand e utili per chi la legge. Una volta messo a fuoco il contenuto, non resta che utilizzare i migliori provider che consentono di automatizzare i processi e gestire la newsletter.

MailChimp è certamente uno dei provider più conosciuti e consente di creare delle newsletter con un design personalizzato, tracciare i risultati, utilizzare uno split test delle campagne, ma permette anche di impostare gli autoresponder. Ottimo sia per la creazione che per la gestione delle email di newsletter, è gratuito fino ai 2000 iscritti e le 12 mila email al mese. Per iniziare è davvero un grande aiuto.

AWeber è un altro provider molto conosciuto e utile per la gestione della newsletter. Molto facile nel suo utilizzo, consente di inviare email con aggiornamenti del proprio blog, quindi perfetto se si sta puntando su questa strategia, ma permette anche di gestire gli iscritti e tracciare i dati. Il layout delle email è personalizzabile.

GetResponder funziona grosso modo come i precedenti, ma in più offre le giuste informazioni e gli strumenti per migliorare l’engagement con la tua audience.

Per una newsletter perfetta

Infine, prima di mettersi al lavoro, poniamoci qualche domanda, valutiamo bene chi è il nostro utente, cerchiamo di avere ben chiaro cosa stiamo offrendo e tutte le peculiarità del nostro prodotto o del servizio. Teniamo sempre a mente quali sono i nostri obiettivi, solo così potremo realizzare una newsletter mirata ed efficace.